Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2013/14 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Fase Finale
Finale 1-2 posto

       
GIO 22/05/2014 19:00 Newton  Sarlux
Serra Angelo
Melis Luca
proteste Melis Luca
-  ICALL srl
[autorete]
proteste Pisano Giulio
3 - 1
Apri in PDF       
CRONACA DELLA PARTITA - [2929 view]
Marco
22/05/2014
09:19

9.882 batt.
"Il tempo è un grande autore: trova sempre il perfetto finale".

Quale miglior guida del Charlie Chaplin di "Luci della ribalta" per immergerci nell'attesissimo ultimo atto del Maracanà Interaziendale 2013/14?!
Volge al termine una stagione lunga, intensa ed avvincente, caratterizzata soprattutto dalla condivisione della passione per questo sport che forse proprio nella dimensione amatoriale si fa percepire in tutta la sua bellezza. Dalla soddisfazione per ogni successo ai disappunti che fanno naturalmente parte dello spettacolo, passando per l'intima commozione dinanzi alla nostra terra in difficoltà ed agli amici che ci hanno lasciato. Giocatori ed addetti ai lavori ancora una volta si sono misurati con i propri limiti sportivi e caratteriali, in un susseguirsi di emozioni che rendono questa competizione "mes que una liga". Un grazie di cuore a tutti i soci che con la loro partecipazione rendono possibile tutto questo.

Stasera però solo una tra Icall e Sarlux si aggiudicherà la coppa dalle grandi orecchie e potrà riscrivere la storia. La bacheca di entrambe vanta infatti due titoli assoluti conseguiti nelle passate edizioni, ragion per cui l'ottenimento della terza stella aprirà a una delle due le porte dell'unicità.

I ragazzi di ICall affrontano il match sfoggiando nel curriculum stagionale l'autorevolezza dei campioni in carica ed una semifinale di altissimo livello agonistico vinta in rimonta sulla lanciatissima Cral Poste. Vedremo se l'aver prevalso sugli stessi avversari dell'anno scorso, mantenendo l'invidiabile condizione psico-fisica e la capacità di adattare l'atteggiamento tattico alle esigenze dettate dal campo, rappresenterà un segnale del destino verso la loro conferma.

Cinque anni dopo l'ultima volta, Sarlux si ripresenta a quest' appuntamento con ottime credenziali, dettate dalla vittoria della prima divisione in virtù di una grande regolarità a livello di risultati utili. Le fortissime motivazioni applicate ad un efficace gioco di squadra hanno permesso all'affiatatissimo gruppo di Accardi di andare oltre i limiti dettati dalla fatica di un logorante percorso a ostacoli. Anche in questo caso segnali incoraggianti dal fato, visto il passaggio del turno strappato col benestare della lotteria dei rigori ai danni della Capitaneria. L'ultima volta che ciò accadde, con medesime modalità, tempistiche e squadre, indovinate chi vinse il torneo...??

Corsi e ricorsi storici, coincidenze e curiosità che ci impediscono di far troppo affidamento sugli ultimi precedenti comunque favorevoli a Icall, capace d'impattare sul 3-3 prima di Natale e poi d'imporsi per 7-3 appena un mese fa.

Al verde di via Newton l'ardua sentenza.

Una grandinata di proporzioni bibliche ritarda di alcuni minuti l'ingresso in campo, mentre sale la tensione per il calcio d'inizio, preceduto da un minuto di raccoglimento in onore del nostro amico Pier Giorgio Brai. Il senso della sua presenza in questo ambiente che tanto amava, riecheggia nell'aria e ancora una volta a lui va il nostro pensiero più dolce.
Arbitra il sign. Pilia dell' MSP Sardegna



Primo tempo

Questa la formazione di partenza per ICall: Pinna - Zonza - Sartini - Arba - Pili - Manca - Pranteddu
Sarlux risponde con Deias - Belfiori - Pili - Rivano - Guerri - Mannai - Melis


3° Prime difficoltà per Sarlux: un errore in fase di disimpegno a centrocampo innesca il break di Pranteddu che tutto solo davanti alla porta viene anticipato dalla provvidenziale uscita di Deias

5° Miracolo di Pinna, bravissimo a chiudere lo specchio sulla conclusione ravvicinata di Melis, a sua volta terminale sulla sinistra dello spunto centrale di Mannai
6° Incredibile autogol di Rivano che nel tentativo di smorzare con la testa verso il portiere Deias un cross senza troppe pretese di Pili, insacca clamorosamente nella sua porta per la più classica delle frittate 1-0 ICall
Pinna pesca Arba con un bel rinvio, il numero 20 controlla e spara di prima intenzione verso la porta con Deias che respinge
12° Splendido uno - due sulla sinistra tra Pranteddu e Sartini con quest'ultimoche di fronte al portiere calcia a lato d'un soffio
15° Ancora Pranteddu, imbeccato dalla trequarti, sfodera un velenoso sinistro in corsa con palla alta sopra la traversa
16° Prezioso intervento di Cogoni che quasi all'altezza della linea di porta si oppone alla botta dalla dalla media distanza di Manca
18° Imbucata geniale di Mannai per A. Serra che sotto porta calcia sul palo
19° Ancora Mannai e Cogoni pericolosi con due conclusioni dalla lunga distanza, la prima delle quali si spegne di poco sul fondo, la seconda viene parata da Pinna
Il primo tempo si chiude con un corner dalla destra di Mannai sul quale Cogoni si coordina al volo dalla media distanza, bel tentativo ma fuori misura

Ripresa

Dopo appena venti secondi grande spunto di Mannai che supera due avversari in velocità e scatica per A. Serra che tutto solo insacca sotto la traversa il goal del pareggio 1-1
1° Lancio col contagiri di Prantendu per la testa di Arba che coglie clamorosamente il palo, poi Deias completa l'opera neutralizzando definitivamente il pericolo
Manca avanza rapidamente palla al piede fino al limite, poi alimenta lateralmente per Pranteddu che si coordina ma non trova lo specchio
6° A. Serra vince un rimpallo e scarica una sassata la cui traiettoria si abbassa pericolosamente sotto la traversa, costringendo Pinna a smanacciare con un grandissimo colpo di reni
8° Altra letale ripartenza di Mannai che perfora la difesa avversaria e serve un assist fantastico a Serra A, il quale tutto solo mette in rete il goal del sorpasso Sarlux 2-1
11° Sugli sviluppi di un calcio di punizione per Sarlux, il rasoterra del solito Mannai viene deviato sotto misura da Melis per il tocco vincente del 3-1
16° Punizione di A Serra nei pressi del vertice dell'area con Pinna ancora reattivissimo alla respinta
19° Melis alimenta per Rivano che calcia in corsa dal limite senza centrare lo specchio
Gli assalti di una Icall complessivamente disordinata e con idee poco chiare si concludono con due potenti conclusioni dalla distanza di Pranteddu ed addirittura di Pinna, ma il risultato non cambia più


Sarlux vince con merito la finale del Maracanà Open 2013 / 2014 dopo una gara combattuta e sofferta, su un campo reso pesantissimo da una forte grandinata e da una pioggia intensa, che è continuata per quasi tutta la durata del match. Pensare che i bianco-azzurri di Sarrock erano partiti male, facendo un vero e proprio Harakiri con un autogoal da brivido che avrebbe potuto tagliare le gambe a chiunque in un contesto come questo. Un episodio che rompendo il sostanziale equilibrio nel primo tempo, sembrava poter mettere ICall nelle migliori condizioni tattiche e mentali per imporre il suo gioco. Nella seconda frazione però Sarlux è stata indemoniata per i primi quindici minuti della gara, segnando ben tre reti e pressando in maniera asfissiante a tutto campo. La reazione degli avversari è stata insolitamente confusionaria e tardiva, con molti palloni scagliati in area ma davvero poche occasioni concretizzate, a parte un clamoroso palo di Arba. C'è da dire che il terreno di gioco ha penalizzato una squadra tecnica come Icall, ma il blackout del secondo tempo non è di certo attribuibile alla pioggia. Dunque Sarlux trionfa aggiudicandosi uno storico terzo titolo, a coronamento di una cavalcata travolgente durata ben 8 mesi.
Da parte nostra i complimenti a queste due splendide contendenti, ed a tutti un arrivederci al prossimo anno.



Singoli

Sarlux

Il migliore in campo Alan di oggi è Mannai che con le sue accelerazioni fa la differenza, oltre a rendersi utile anche in fase di ripiegamento. Determinante nei primi due goal: ruba palla a centrocampo e da vero leader semina avversari e serve comodamente due assist per l'ottimo Serra che solo davanti al portiere non può sbagliare. Citiamo anche la prestazione di grande personalità di Deias: è sempre reattivo sulle conclusioni e comunicativo con la difesa ( a parte in occasione del clamoroso autogoal al 1° tempo ). Bella prova, soprattutto con un secondo tempo in crescendo costante, anche per il trio difensivo Pili - Cogoni - Belfiori: essenziali, grintosi e concreti, sempre in anticipo con coraggio senza mai indietro la gamba, si disimpegnano con personalità in un reparto così delicato come quello di loro competenza. Nominiamo anche Melis che chiude i conti con la sua rete e non fa mai mancare il suo apporto in termini di quantità e qualità. Infine l'ottimo capitan  Accardi, sempre presente in pressione, simbolo di questo gruppo in campo e fuori dal campo dove può finalmente alzare la coppa al cielo.


Icall

Oggi il migliore dei suoi è senz'altro Manca.A, propostivo a centrocampo dove gioca sacrificandosi anche da ultimo ed al netto di qualche pallone perso, il bilancio è certamente positivo. Ottima prova del solito Pinna tra i pali, enorme sulle conclusioni ravvicinate e del tutto incolpevole sulle reti subite, vero leader del pacchetto arretrato, fa del suo meglio per non rendere il passivo ancora più pesante. Positiva la prestazione nel cuore della difesa di Zonza, esce dal campo veramente stanco, oggi aveva dei brutti clienti. Buona prova anche per un Pranteddu costretto ad abbassare tremendamente il suo raggio d'azione muovendosi sulla sua ¾ per ricevere palla, fa quello che può ma è contenuto bene dalla difesa. Citiamo anche la buona prestazione di Pili in difesa e di Sartini sulla sinistra, autore di belle giocate, si spegne però alla distanza.
Angelo
24/05/2014
08:59
Volevamo ringraziare tutti coloro che hanno voluto essere "dei nostri" per l'ultimo atto di questa lunga stagione, sfidando condizioni metereologiche inimmaginabili per questa stagione.

Ed anche complimentarmi con la pazienza delle due squadre che hanno dovuto mantenere la concentrazione viva, accalcati per un quarto d'ora sotto le panchine, in attesa di un fischio d'inizio che non arrivava mai.

Infine vogliamo dire grazie a Marco e Danilo, autori di questo stupendo "servizio giornalistico", per la gioia che ci hanno fatto provare nel poter leggere pezzi di questo livello.
©2004-2021 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.