Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' OPEN 2016/17 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Divisione Master
1a giornata

       
MER 19/10/2016 20:00 Newton  XRAYS FCC Cagliari
Lorusso Giovanni
-  FC Esintermedia
Melis Antonello
Serra Alberto
- Serra Francesco
2 - 2
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [611 view]
MarcoF
19/10/2016
21:59

6.219 batt.

XRAYS ED ESINTERMEDIA, PARI SPETTACOLO

Partita vivace fra due ottime squadre: XRAYS due volte avanti, ma sempre raggiunta dai gialloneri.


A fine partita, l'impressione di aver assistito alla sfida fra due grandi squadre, che arriveranno probabilmente sino in fondo alla competizione, è fortissima: l'FC Esintermedia lo ha dimostrato già lo scorso anno, fermandosi solo in semifinale, l'XRAYS invece è una novità assoluta ma ha fatto vedere quest'oggi di essere una squadra ben attrezzata, con ottime individualità.
Pinna e compagni hanno messo un po' alle corde gli avversari, anche se va detto che l'Esintermedia pativa questa sera diverse assenze (fra tutte, quella del bomber Davide Vitellaro).

Di seguito, la cronaca del match diretto dal sig. De Meglio dell'MSP Sardegna.

PRIMO TEMPO:
Come sempre, c'è molta curiosità intorno alle squadre nuove. E l'XRAYS si presenta subito alla grandissima: dopo tre minuti, Vadilonga sforna un cross perfetto sul secondo palo per Giovanni Lorusso, che di piattone al volo la mette sotto l'incrocio del palo opposto. Nulla da fare per A. Vitellaro. [GOAL! 1-0]
Colpito a freddo, l'Esintermedia risponde immediatamente con S. Serra, che va al tiro con un potente destro dopo un'ottima percussione centrale, ma la sua botta viene messa in angolo da un attento Corso.
Al 10' ancora Esintermedia pericoloso: A. Serra esplode un insidiosissimo destro secco dalla distanza, ma Corso non si lascia sorprendere rifugiandosi in angolo nonostante il disturbo di un avversario.
Appena un minuto più tardi, è Loi a provare a fare male ai grigioneri con un'improvvisa girata mancina dal limite, che viene però respinta dall'estremo difensore avversario.
La fase centrale del primo tempo vede le due squadre annullarsi vicendevolmente, anche se l'XRAYS si lascia leggermente preferire agli avversari, che complice le numerose assenze non riescono a replicare lo spumeggiante stile di gioco proposto la passata stagione, con le intricate trame di velocissimi passaggi e scambi, tutti palla a terra.
Nonostante questo, quando mancano pochi minuti al termine della prima frazione i ragazzi terribili di Orroli trovano il pari: A. Serra imbuca per Antonello Melis, che allunga la gamba e devia quel tanto che basta per battere Corso. [GOAL! 1-1]
La gioia, però, dura poco: al 25' ancora uno scatenato Giovanni Lorusso fa secco A. Vitellaro con un preciso diagonale dalla sinistra. [GOAL! 2-1]

SECONDO TEMPO:

La ripresa parte col botto: A. Serra trova subito la via del goal con un colpo di testa dal centro dell'area di rigore, ma l'arbitro ferma tutto per una evidente spinta del talentuoso numero 9 giallonero.
Un minuto più tardi, Valerio Mocci risponde con un piattone forte ma centrale, che A. Vitellaro respinge con i piedi.
Sotto di un goal, l'Esintermedia spinge a fondo sul pedale dell'acceleratore: al 33' Loi si propone bene in profondità e, servito da A. Serra, calcia col mancino, trovando però pronto Giorgio Corso, che devia in angolo. Proprio da questo corner, si genera un rimpallo in area che favorisce A. Serra, che in semirovesciata cerca invano il goal, murato ancora una volta da un superbo Corso.
All'11' della ripresa gli sforzi vengono però ripagati: errore difensivo dei grigioneri e Alberto Serra è lesto ad approfittarne, andando a prendersi il pallone e scaraventandolo in fondo al sacco con un preciso piatto. [GOAL! 2-2]
L'XRAYS mette fuori la testa con alcuni tiri da fuori, il più pericoloso dei quali è scoccato dall'esplosivo mancino di Carlo Sedda, che A. Vitellaro disinnesca con qualche difficoltà.
Per il resto, però, questa seconda metà di parziale è a fortissime tinte giallonere: Loi e compagni continuano a spingere, anche se là davanti sbagliano spesso l'ultimo passaggio, vanificando gli sforzi.
Al 49' l'ultimo brivido di questo bel match, con Marco Schirru che spara forte dalla distanza, trovando sulla sua strada ancora una volta l'ottimo Giorgio Corso.

 IL MIGLIORE:
Il titolo di migliore in campo va quest'oggi a Giovanni Lorusso, davvero straripante in particolare nella prima metà di gara. Oltre all'ottimo lavoro in fase offensiva (la doppietta parla da sola), colpisce anche la fase difensiva del trentacinquenne attaccante grigionero: a differenza di altri attaccanti, che si limitano ad offendere, lui funge da autentico primo difensore, pressando con grande foga i portatori di palla avversaria, anche a ridosso della loro area, senza mai tirarsi indietro.

NOTE DI MERITO:
Per l'XRAYS, ottima prova di Giorgio Corso, che ha insidiato il compagno Lorusso per il titolo di migliore in campo. Autore di una seria piuttosto lunga di interventi sui temibili giocatori dell'Esintermedia, è una sicurezza per l'intero pacchetto arretrato.
Buona anche la prova di Claudio Pinna, che chiude bene gli spazi e fa ripartire la manovra.
Sugli scudi anche Carlo Sedda: dotato di un sinistro micidiale dalla lunga distanza, è in grado di far male da qualsiasi posizione e, pertanto, non è possibile lasciargli il benché minimo spiraglio. Le difese avversarie sono avvisate.

Per l'Esintermedia, buona la partita di Alberto Serra: oggi è sembrato meno pimpante rispetto ad altre occasioni, ma va detto che di fronte aveva un'ottima squadra che non gli ha lasciato molti spazi. In ogni caso, è fra i più pericolosi dei suoi, e il goal è più che meritato per lo sforzo profuso questa sera.
Solita buona prestazione anche per Luca Loi, fatta di tanta corsa: offre sempre uno scarico ai compagni e appoggi quasi sempre precisi.
Degna di nota anche la gara di Alberto Vitellaro, messo seriamente alla prova dai bolidi dalla distanza in particolare di Lorusso e Sedda, che però ha sempre neutralizzato. Non ha colpe sui due goal subiti.
Chiudo infine con Marco Schirru, arcigno e grintoso difensore, mai facile da affrontare.
©2004-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.