Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2015/16 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
13a giornata

       
VEN 15/04/2016 19:00 Newton  Vigili del Fuoco
Mascia Andrea
Russo Giorgio
Trudu Maurizio
-  Segugio.it
3 - 0
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [536 view]
Maurizio
15/04/2016
22:23

5.592 batt.

Vittoria "all'Italiana" per i Vigili del Fuoco

Segugio spinge per tutta la partita ma incide poco



I Vigili del Fuoco si aggiudicano con un netto punteggio una gara condotta “all’Italiana”, visto che scelgono una tattica pressoché difensivistica puntando tutto sulla ripartenze, tattica che oggi funziona alla perfezione perché Segugio spinge per tutta la gara ma fatica a trovare spazi e di conseguenza a creare occasioni, che quando arrivano vengono vanificate dall’ottima giornata di Garau.
In ogni caso, in una gara inutile per entrambi ai fini della classifica, le due squadre non si risparmiano dando vita ad un incontro combattuto fino alla fine.
Segugio spreca quindi la possibilità di raggiungere il quarto posto e deve accontentarsi della settima posizione finale, mentre i Vigili del Fuoco sono attesi mercoledi dallo spareggio play off contro i campioni in carica dei Carabinieri.
 
 
Succede poco nei primi minuti di gara, nei quali è Segugio a mantenere maggiormente il pallone tra i piedi, senza creare tutto sommato grossi pericoli dalle parti di Garau, che è chiamato all’ordinaria amministrazione.
La prima grossa occasione la crea invece VdF con il guizzo del solito Trudu, che impegna severamente Sarritzu con un rasoterra dal limite, con il N° 1 di Segugio bravo a stendersi per deviare a lato la sfera.
Un minuto dopo Puggioni entra in area dalla sinistra e si presenta a tu per tu con Garu, che è bravissimo a salvarsi in uscita e ancora più bravo a respingere la seconda conclusione dello stesso Puggioni; nel proseguo dell’azione la pala finisce al limite tra i piedi di Piras, che calcia quasi a botta sicura, ma ancora uno straordinario Garau respinge la sfera in angolo.
Un minuto dopo esce di un soffio a lato il destro dal limite di Ascenzi.
Al 9° Trudu riceve palla sul vertice destro dell’area, si accentra leggermente e di destro batte Sarritzu: 1 a 0
All’11° VDF usufruisce di una punizione dal limite: Trudu finta in tiro ed apre sulla destra per Mascia, che cerca subito la conclusione; nella respinta della difesa si genera un parapiglia che riporta la sfera allo stesso Mascia, che di destro questa volta non sbaglia: 2 a 0
L’infortunio di Trudu, toccato duro da un avversario, costringe il direttore di gara a sospendere il gioco per qualche minuto, e la pausa forzata sembra aver raffreddato lo spirito di rimonta di Segugio, visto che i ritmi calano e VDF controlla agevolmente le iniziative avversarie.
Trudu non sembra risentire particolarmente della botta ricevuta, perché al 18° appena rimesso piede in campo, si libera al limite di un avversario e poi calcia un bel sinistro che esce di un soffio alto sulla traversa.
Al 21° Panduccio si libera in stile rugbystico di due avversari e dal limite calcia una “puntera” di destro forte ma centrale, che Garau blocca sicuro a terra.
In scadere in tempo esce di un soffio a lato il destro dal limite di Russo.
 
Si riparte con Segugio alla ricerca della rete per accorciare le distanze, ed al 2° finisce di un soffio a lato il destro dal limite di Puggioni.
Segugio insiste ed al 6° ci vuole ancora un super Garau per respingere a lato il destro ravvicinato di Tocco.
Sulla ripresa del gioco Garau serve lungo Russo, che lascia rimbalzare la sfera e dalla distanza calcia un violento destro respinto non senza difficoltà dall’ottimo Sarritzu.
L’azione di Segugio è incessante ma confusa, visto che manca della necessaria lucidità, e tutte le iniziative finiscono per infrangersi nell’attento muto della difesa avversaria eretto al limite dell’area.
E quando Segugio trova spazi deve sempre fare i conti con Garau, come al 13°, quando è bravissimo a respingere a lato il destro ravvicinato di Piras.
Piras che al 14° si libera in area ma calcia poi debolmente tra le braccia di Garau.
Si gioca oramai in una sola metacampo, quella dei VdF, ma gli spazi sono pochi e la frenesia non aiuta Segugio, che continua latitare dalle parti di Garau, che ben protetto dai compagni non corre grossi pericoli.
Ed, inevitabilmente, nel finale Segugio scopre il fianco alle ripartenze avversaria, che puniscono proprio nel finale con Russo, che concretizza una ripartenza in superiorità numerica per insaccare di destro, per il definitivo 3 a 0
 
Per Segugio il più intraprendente è sicuramente Piras, che con i tanti guizzi tiene spesso in apprensione tutta la difesa avversaria.
Bene anche Panduccio, pivot di sfondamento che lotta e combatte su ogni pallone.
Buona gara anche di Puggioni, destro pesante con il quale si rende spesso pericoloso.
Buonissima gara di Tocco, quantità e qualità lungo l’out di sinistra.
 
Tra le file dei Vigili del Fuoco ottima gara di Trudu, che toccato duro dagli avversari è costretto a lasciare il campo dopo la prima frazione, nella quale è praticamente immarcabile per gli avversari.
Molto bene Mannoni, sicuro ed autoritario alla guida di tutto il reparto arretrato.
Ottima gara anche di Mascia, sempre presente in quantità e qualità a supporto delle due fasi di gioco.
Tra i tanti spicca oggi la prova tra i pali di Garau , sempre sicuro ed attento ed autore di alcuni grandi interventi che gli permettono di chiudere l’incontro senza subire reti.
Per questo va a lui la coppa di Uomo Alan della gara odierna.
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.