Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2015/16 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
7a giornata

       
MAR 23/02/2016 19:00 DonBosco-A  Algida Soccer
Demartis Danilo
Flumini Roberto
Locci Gianluigi
Spano Alessio
Spano Ivan
-  Segugio.it
Nasca Paolo
gioco scorretto Farigu Nicola
5 - 1
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [699 view]
Michela
23/02/2016
22:27

6.326 batt.

Gli amaranto sfruttano la superiorità numerica contro un ostico Segugio.it

Algida non perde un colpo



Algida continua nel suo splendido momento di forma portando a casa con merito la vittoria ai danni degli altrettanto quotati avversari. Gara fondamentalmente equilibrata per tutta la prima frazione dove le due compagini si prevalgono sul lato del palleggio e delle occasioni ma che prende una sterzata decisa a favore di Algida quando Farigu commette un'ingenuità e si fa espellere per un salvataggio di mano sulla linea. Da quel momento partita in discesa per gli amaranto e grande sofferenza per Segugio che senza senza ricambi in panchina resiste e oppone resistenza fino alla fine ma poi crolla sul finale.
 

 
Di seguito la cronaca della partita diretta al campo Don Bosco dal sign. Lussu
 
2’ Murtas si incunea dentro l’area e viene agganciato da Spano D., Lussu assegna un calcio di rigore che lo stesso Murtas si incarica di trasformare ma il pallone si stampa sul palo alla destra di Rocca
3’ Demartis prova una girata al volo dal limite ma calcia centrale e senza la giusta forza, controlla agilmente Sarritzu
5’ Occasione per Piga che dalla sinistra libera un gran diagonale impegnando Rocca che si salva in due tempi
6’ Guizzo di Locci che a ridosso del limite dell’area grande si allarga e conclude cercando il palo opposto, pallone fuori di un soffio
9’ Iniziativa di Flumini che riceve sulla tre quarti e si coordina per una sventola di collo pieno ma spedisce alto sopra la traversa
12’ Piga cerca e trova il fondo, fa partire un’ottimo cross teso che attraversa tutta la linea di porta e su cui Nasca non riesce ad intervenire di un niente per la più semplice delle deviazioni
13’ Apertura geniale di Flumini che pesca Demartis a due passi dalla porta che gira al volo di piatto destro mandando fuori di pochissimo
16’ Azione avvolgente di Segugio.it conclusa con il suggerimento morbido di Nasca per la testa di Piga che indirizza appena sotto la traversa ma Rocca in extremis riesce a deviare in angolo
18’ Algida sblocca il risultato al termine di una bella ripartenza orchestrata da Flumini che scarica su Locci che serve a sua volta con un gran taglio Spano A. propostosi sul lato opposto, diagonale preciso sul secondo palo e niente da fare per Sarritzu  0-1
20’ Segugio.it rimette subito le cose al loro posto. Straripante discesa di Piga sul laterale sinistro e cross perfetto per Nasca che sbuca centralmente e brucia tutti sul tempo insaccando di piatto 1-1
 
Ripresa
 
3’ Occasione per il solito Piga che si beve la fascia sinistra, si accentra e calcia violento a rete cercando il primo palo ma si salva in angolo Rocca
6’ Farigu interrompe sulla linea un tiro di Flumini destinato in porta e viene espulso, Lussu assegna un calcio di rigore, si presenta dal dischetto lo stesso Flumini che mira l’angolo basso e non lascia scampo a Sarritzu 2-1
9’ Nasca viene atterrato al limite, punizione da posizione invitante per Piga che fa partire una sassata ma Rocca riesce ancora ad opporsi
11’ Demartis affonda a grandi falcate sulla sinistra e scarica teso cercando Flumini sul lato opposto che ha tutto il tempo per stoppare e piazzare il pallone cercando il palo lontano ma spreca spedendo fuori
14’ Break di Demartis che fugge in contropiede, scambia con Locci e conclude a rete con una bordata su cui interviene Sarritzu ma non trattiene la sfera che carambola sul corpo di Locci e si insacca 3-1
17’ Locci lanciato in profondità si ritrova a tu per tu con Sarritzu ne elude l’intervento e dalla linea di fondo cerca di trovare la rete impossibile ma il pallone danza sulla linea di porta
20’ Punizione a ridosso del vertice destro dell’area per Segugio.it, batte Murtas con un missile che Rocca riesce ancora a disinnescare
21’ Azione personale di Spano I. che si incunea in area centralmente e da pochi passi scarica a rete di prepotenza 4-1
24’ Demartis pesca il jolly calciando quasi dalla linea mediana e beffando Sarritzu sul suo palo con un rasoterra velenoso 5-1
 
 
I singoli
 
Algida: bella gara per Rocca, che non concede praticamente nulla disinnescando in modo decisivo le chiare occasioni costruite da Segugio. Il reparto arretrato non fa una piega, Casula si piazza davanti alla difesa e gestisce con personalità ed esperienza i movimenti del reparto rendendo semplici anche le cose più difficili, al suo fianco Spano D. chiude il cerchio mettendosi in mostra con una serie di pregevoli chiusure. Nel mezzo ruotano gli interpreti ma il risultato è sempre lo stesso e sicuramente in positivo. Flumini è ispiratissimo, crea e inventa, Spano I. è concreto e non si perde mai in giocate banali, Spano A. è meno appariscente ma ci mette comunque del suo sbloccando la gara. Demartis è il migliore in campo, punto di riferimento costante per i compagni, quando decide di accelerare e dare un’impronta alla gara, sale in cattedra e mette lo zampino in quasi tutte le reti. Locci fa della sua velocità l’arma migliore e riesce ad avere sempre quel giusto tocco di imprevedibilità.
 
Segugio: Sarritzu malgrado qualche piccola sbavatura non demerita nel complesso e poco può quando nel secondo tempo Algida prende campo e arriva sotto porta con estrema facilità. In difesa viene a mancare Farigu, fino ad allora uno dei migliori, per tutto il secondo tempo e alla lunga crollano un po’ di sincronismi. Lecca e Paba sono costretti agli straordinari e tamponano come possono ma soffrono la velocità di Demartis e LocciMurtas esce dal campo a testa alta, mai domo, fa valere le proprie doti di palleggiatore e fa la differenza quando decide di partire palla al piede. Piga è il migliore dei suoi, instancabile, corre per tutto il campo proponendosi costantemente in avanti con le sue incursioni e i suoi tagli. Prezioso e generoso in copertura. Nasca davanti è un po’ solo ma quando Piga e Murtas riescono a inserirsi proponendogli una sponda, riesce a rendere al meglio pure lui.
 
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.