Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' OPEN 2013/14 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone Unico
5a giornata

       
MER 13/11/2013 20:00 Newton  MAIM Engineering
Stevelli Walter
Mameli Stefano
gioco scorretto Melis Roberto
gioco scorretto Signorielli Alessio
-  Elastomeccanica
Scalici Marco
Monterastelli Tiziano
gioco scorretto Cassai Stefano
gioco scorretto Puddu Antonello
3 - 4
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [1131 view]
Marta
13/11/2013
23:04

6.637 batt.

Partita e temperatura piacevoli nel rettangolo di gioco di Via Netwon con l’Elastomeccanica che si aggiudica tre punti importanti contro un Maim Engineering irriconoscibile. Una vittoria che permette a Palmas e compagni di conquistare il secondo posto in classifica a solo due lunghezze dalla diretta avversaria.
La cronaca che segue ci racconta più dettagliatamente il match diretto dal Signor Diana.

Primo tempo:
3° Buona circolazione del pallone per Maim Engineering, Melis serve centralmente Cianchi che appoggia su Stevelli, stop perfetto, si gira Cassai è ben posizionato e gli riba la sfera.
5° Buona  azione per Elastomeccanica, lancio lungo per Congiu G. che serve di prima intenzione Monterastelli T. , finta il tiro, salta l’uomo e spiazza Cabras per il goal del vantaggio 1-0
7° Ancora una buona azione per Elsatomeccanica, Congiu F. serve centralmente Congiu G. salta l’uomo e accompagna il movimento di Monterastelli T. che tira dalla distanza ma la sfera sfiora il palo alla destra di Cabras.
10° Buona reazione di Maim Engineering, Tronci intercetta un palla al centrocampo e serve Stevelli che di piatto prova a sorprendere Palmas M. ma il pallone esce di poco sopra la traversa.
14° Lancio lungo di Cubeddu M. per l’onnipresente Monterastelli T. tiro al volo spettacolare che supera Cabras  ma si stampa sulla traversa.
16° Altro lancio lungo per Elastomeccanica, Vargiu serve lateralmente Puddu chec on una splendida sponda serve Scalici M. che in corsa supera l’avversario e spiazza il portiere con un ottimo piatto 2-0
18° Elastomeccanica non perde il ritmo, passaggio per Puddu che di prima intenzione disegna una traiettoria perfetta per Scalici M. che lascia partire un fendente all’incrocio dei pali 3-0
20° Punizione da posizione defilata per Maim Engineering, sul pallone Mameli, tiro forte e preciso sotto la traversa dove Palmas M. non può arrivare 3-1

Secondo tempo:
3° Elastomeccanica continua ad imporre il proprio gioco, Lostia serve centralmente Congiu G. che allarga per  Scalici M., finta il tiro e vede la sovrapposizione di Vargiu I. che riceve palla, stoppa e prova il tiro ma il pallone attraversa tutta l’area ed esce alla sinistra di Cabras.
5° Lancio lungo per Monterastelli T., stop perfetto, si gira e da solo davanti al portiere ma tira inspiegabilmente sopra la traversa perdendo una ghiotta occasione.
Tronci serve in fascia Cianchi che vede il movimento di Stevelli in area, lo serve perfettamente e di testa accorcia le distanze 3-2
13° Buona azione per Elastomecanica, Vargiu I. percorre la fascia e serve Monterastelli T. in area, si gira e tira di prima intenzione ma Cabras è ben posizionato e blocca facilmente.
15° Disimpegno sbagliato per Maim Engineering, Vargiu I. ne approfitta, ruba palla e serve il solissimo Scalici M. che appoggia facilmente in porta 4-2
20° Serie di passaggi per Maim Engineering, Signorielli serve Stecchi, lancio filtrante che attraversa tutta la metà campo avversaria e finisce sui piedi di Stevelli che tira di prima intenzione, Palmas M. intercetta ma non trattiene 4-3
23° Punizione da limite dell’area per Maim Engineering, sul pallone Signorielli finta il passaggio per Stevelli e serve Cianchi che di piatto gira in porta ma la sfera esce di poco al lato del palo.

Conclusioni:
Partita a senso unico oggi, l’Elastomeccanica domina in tutti i reparti, ben messa in campo, corre e copre gli spazi perfettamente. Arrivano al goal con ottime azioni corali che sottolineano meccanismi ormai collaudati, sprecano sotto porta, cambiano gli interpreti ma la musica è sempre una piacevole sinfonia. Alla fine del secondo tempo calano fisicamente e commettono qualche disattenzione che permette a Maim Engineering di accorciare le distanze e portarsi a una sola pericolosa lunghezza. Stevelli e compagni giocano una partita tutt’altro che brillante, ci hanno abituato e forse si sono abituati troppo bene, la striscia positiva di quattro partita di fila in cui hanno vinto e convinto termina oggi con un blackout collettivo: giù fisicamente e mentalmente, costruiscono poco ma sfruttano al meglio le poche occasioni create.
Elastomeccanica si aggiudica i tre punti, una vittoria meritata e la certezza che ci sono anche loro come candidati alla vittoria finale. Maim Engineering porta a casa una sconfitta significativa che servirà come lezione: la Juve dopo le quattro sberle a Firenze…

Singoli:
Maim Engineering:

Stevelli: partita sottotono per lui, primo tempo non pervenuto, nel secondo un po’ meglio. Segna due goal, prova a reagire ma dal bomber ci aspettiamo molto di più.
Stecchi: gioca come centrale difensivo nel primo tempo e commette troppe disattenzioni, nel secondo si sposta più avanti e la prestazione migliora nettamente.
Tronci: uno dei meno peggio oggi, gioca meglio nel primo tempo da laterale che nel secondo come centrale difensivo. 
Mameli: gioca una partita non all’altezza delle sue qualità, segna un goal su punizione sul finire del primo tempo.
Melis: primo tempo da dimenticare, in fascia non riesce ad essere mai incisivo, troppo lento e troppo fermo.  Nel secondo tempo cambia posizione, si piazza davanti alla difesa  e in suo ruolo diventa interessante.

Elastomeccanica:
Monterastelli:  gioca una buona gara,  indietreggia spesso ad aiutare i centrocampisti, tiene palla e fa salire la squadra. Suo il primo goal.
Puddu: entra a partita in corso e illumina con splendidi  assist, non gioca molto ma quando è in campo la sua presenza è determinante.
Vargiu: anche lui entra a partita in corso, si piazza in fascia, corre e salta l’uomo. Straripante. Un ruolo nuovo rispetto allo scorso anno e dobbiamo ancora capire se valorizza le sue qualità  
Cassai: l’ho sempre definito come uno dei centrali più forti del torneo e anche oggi conferma la mia convinzione.  Deve tenere il capocannoniere del torneo e lo fa nel migliore dei modi.
Congiu G. e Congiu F.: i due fratelli giocano una buona gara, non brillano ma fanno il lavoro sporco a centrocampo. Indispensabili.
Scalici: in splendida forma fisica conquista minuto dopo minuto l’appellativo di leader, qualità e quantità del grande campione, ci delizia con tutti i suoi colpi, segna una tripletta e conquista la coppa  come migliore in campo per la generosità, la qualità ma soprattutto l’umiltà e il rispetto verso l’avversario.

Vargiu Ignazio
14/11/2013
09:31
Marta hai rahione! Questo ruolo non mi valorizza... lo dico sempre che devo giocare in porta!
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.