Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' OPEN 2013/14 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone Unico
4a giornata

       
MAR 05/11/2013 20:00 Provincia-2  Elastomeccanica
Monterastelli Tiziano
Congiu Fabrizio
Puddu Antonello
Scalici Marco
gioco scorretto Cubeddu Mauro
-  Team Wood
Marras Aristeo
Serci Nicola
6 - 2
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [999 view]
Marco
05/11/2013
00:14

5.521 batt.
Seconda vittoria consecutiva per Elastomeccanica che s'impone con un largo e convincente 6-2 su Edilwood affacciandosi nei quartieri alti del girone Open.
Serata a tratti piovosa e piuttosto ventilata alla Provincia, dove la partita diretta dal sign. Cangemi stenta a decollare. 

Primo tempo

Dopo 7 minuti di studio primo spunto di una certa perocolosità per Angius, che scatta in fascia sinistra e scarica un diagonale sul palo lungo con palla di poco sul fondo.
Risponde Puddu che colpisce il palo esterno con un velenoso colpo di punta dalla media distanza
11° Bel filtrante di Angius per Serci che sfiora il gol in girata
12° Sulcis prova la sassata dalla distanza, fuori d'un soffio
15° Temibile sinistro a giro di Serci su calcio di punizione, Palmas alza coi pugni sopra la traversa
16° Un po' a sorpresa per quanto visto fin'ora, arriva il vantaggio Elastomeccanica: Cabras si destreggia col fisico in mezzo a due avversari che solo in un primo mometno riescono a chiudere, poi Monterastelli arriva di gran carriera dalle retrovie e scaglia un destro telecomandato che sbatte sotto la traversa ed entra in rete 1-0
19° Ancora Monterastelli in rapida percussione sulla destra chiude col destro che si spegne sul fondo
20° Diagonale potente dalla destra di Scalici con palla che attraversa tutta l'area e va sul fondo
22° Balletto prova a squotere i suoi con un destro dalla distanza che non trova lo specchio
24° Nel finale pareggia Edilwood con un'azione manovrata da manuale sullo stretto sull'asse Angius -Sulcis il cui filtrante innesca Marras per la zampata vincente sottomisura 1-1



Ripresa

Puddu riporta in vantaggio Elastomeccanica coordinandosi alla perfezione su uno spiovente in area e insaccando il 2-1
9° Pericolosa parabola di Puddu su calcio di punizione, palla che si abbassa pericolosamente ma termina oltre la traversa
10° Letale incornata di Scalici su cross col contagiri di Congiu 3-1
11° Piazzato di Congiu all'angolino alla destra di Barrella che si distende in tuffo ed evita il peggio
14° Monterastelli riceve sulla trequarti, salta un uomo in dribbling e di fronte al portiere piazza in rete con freddezza, bellissimo goal del 4-1
14° Elastomeccanica gioca sul velluto e dilaga con Congiu che, su azione imbastita da Cabras, liberato sulla sinistra da Monterastelli insacca con un delizioso pallonetto per il 5-1
17° Cabras di potenza su calcio di punizione da buona posizione, tiro centrale respinto da Barrella
18° Dalla parte opposta occasione su calcio piazzato anche per Atzori che per questione di centimetri non riesce ad accorciare le distanze
20° Scalici si distende sulla sinistra, a tu per tu col portiere prima si fa schermare la conclusione, poi rimette in mezzo per Monterastelli che in due tempi realizza il suo terzo goal di giornata 6-1
22° Cassai sbaglia un passaggio in orizzontale in zona caldissima nei pressi della sua porta, un errore che l'appostatissimo Serci non gli perdona. Il numero 9 si avventa sul pallone e tutto solo mette dentro per il definitivo 6-2
Nel finale c'è anche spazio per un colpo di testa di Sulcis su traversone dalla destra, con palla che termina docile tra le braccia di Palmas


Dunque partita dapprima equilibrata con Edilwood che gioca un buon quarto d'ora risultando anche più propositiva degli avversari, e che, subìto lo svantaggio come un fulmine a ciel sereno, con una reazione di carattere riesce a chiudere in parità la prima frazione. Carattere e ritmo che si spengono in un blackout collettivo nella ripresa. Elastomeccanica sempre sul pezzo: solida e ben disposta in campo regge bene l'urto nel momento migliore degli avversari per poi dilagare, dimostrando tutte le potenzialità di un gioco corale in continua crescita.


Singoli

Edilwood: il migliore è Serci che si mette in evidenza con diverse iniziative nel primo tempo ed è il solo ad accendere un lumicino nel blackout generale della ripresa. Qualche fiammata di qualità per Sulcis a cui manca continuità. Angius è tra i migliori nei primi 25 con la sua spinta sulla fascia, poi cala. Stesso discorso per Marras comunque sempre generoso e incisivo. Complessivamente positiva ache la prova di Atzori che s'impegna molto cercando di fare da raccordo tra centrocampo e attacco. Barrella evita un passivo ancora peggiore con un paio di apprezzabili interventi

Elastomeccanica: Buona prova del portiere Palmas che quando chiamato in causa si fa trovare pronto. Cabras assicura copertura facendosi apprezzare anche in fase d'impostazione. Grande personalità e fisicità in fase difensiva per Cassai il cui errore in fase di disimpegno nel finale non ne macchia la più che sufficiente prestazione. Puddu e Scalici estremamente propositivi coi loro inserimenti, giocano tanti palloni partendo anche da lontano, costantemente protagonisti in molte delle azioni più pericolose, trovano il goal con merito. Congiu sfiora la coppetta di best player con tante giocate illuminanti e decisive, una rete realizzat, un altro paio sfiorate, insomma tecnica e sostanza al servizio della squadra.

Migliore in campo Alan

Coppetta a un devastante Monterastelli, a tratti imprendibile con le sue accelerazioni palla al piede e dribbling con i quali salta spesso l'uomo creando superiorità.Corona la sua prestazione con una tripletta e un assist. Non può che essere l'uomo in più di questa sera.
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.