Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2012/13 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Fase Finale
Quarti di finale

       
MER 22/05/2013 19:00 Newton  ICALL srl
Manca Andrea
Mereu Salvatore
Pranteddu Marco
-  Carabinieri
3 - 0
Apri in PDF       
CRONACA DELLA PARTITA - [1734 view]
Marco
22/05/2013
00:21

8.669 batt.

Manca ancora all'appello una delle semifinaliste del Maracanà Interaziendale; un vuoto nella parte bassa del tabellone che verrà colmato al termine della sfida tra Carabinieri ed ICall. Un grande classico che promette scintille, in un remake della finale di due anni fa vinta dalla squadra di capitan Zonza. Due squadre abituate ai grandi appuntamenti, anche se ci arrivano con percorsi differenti alle spalle. La squadra di Marroccu ha dominato in una seconda fase conclusa col primato nel girone A, nonostante qualche problema di organico brillantemente superato con le prestazioni di chi, anche non essendo al 100%, ha dato tutto sul campo. Il 3-0 inflitto ai parabolici di sky negli ottavi e tutti gli ormai risaputi grandi numeri che l'accompagnano, la confermano come favorita alla vittoria finale, che da più anni però le scappa sempre sul più bello.
Dopo un'altalenante prima parte di stagione, ICall ha sfoderato quel carattere che la contraddistingue e che ne esalta le potenzialità tecniche, riuscendo così a superare le partite da non sbagliare contro Team Matta (nel playoff) e GiggiOne.
Il bilancio degli scontri diretti in stagione vanta una perfetta parità caratterizzata da una vittoria per parte. Considerato che i Carabinieri hanno perso solo 3 volte in tutta la stagione, che esattamente un anno fa, esattamente a questo punto e con le medesime credenziali, furono eliminati dai Blues, e che gli avversari odierni hanno sempre raggiunto la semifinale negli ultimi 3 anni, sarà compito di Marroccu sfatare questi tabù coi talismani Pibiri e Vaquer e la protezione di Deidda e Piga nelle retrovie. Dall'altra parte ICall non dovrà snaturarsi ma proseguire sulla falsa riga delle ultime prestazioni. Pesante il forfait di Mei che però incoraggerà i suoi dalla panchina, mentre saranno fondamentali l'esperienza di Zonza e Sartini, l'incisività e la fantasia di Mereu e Pranteddu e le parate di Pinna.
Arbitra il sign. Cangemi 

Primo tempo

1° Prima occasione per ICall con una punizione di Mereu che passa in mezzo alla barriera e costringe Piga a distendersi per la respinta
4° Insidioso calcio di punizione di Pibiri con palla che gira terminando poco distante dal secondo palo
Pinna respinge una conclusione dalla sinistra di Vaquer
6° Rasoiata di controbalzo di Alfonso che attraversa l'area sfiorando l'incrocio
7° Altra punizione di Alfonso battuta tesa e deviata col ginocchio da un difensore davanti alla porta
Piga si oppone con un bel colpo di reni al destro dalla media distanza di Mereu
9° Pretenzioso tentativo di Manca praticamente da centrocampo, palla che non scende abbastanza da centrare lo specchio
13° Ancora Alfonso prova a sorprendere Pinna con un'improvvisa conclusione da lontano, senza però centrare lo specchio
17° Grande spunto di Vaquer sulla destra che trova lo spazio per calciare in diagonale. Piga respinge e Paulis manca clamorosamente il tap-in decisivo
18° Gran filtrante tagliato da sinistra verso destra di Mereu per Arba che conclude sull'esterno
19° Direttamente da rinvio di Pinna, Pranteddu posizionato davanti a Piga spizza di testa beffandolo in anticipo per l'1-0
21°Ancora Pranteddu scatenato prende palla tra le linee e scarica un violento destro terminato per sul fondo per questione di centimetri
22° Strepitosa parata di Pinna sulla violenta punizione dal limite di Pibiri


Ripresa

Mereu si porta la palla sul destro e calcia dalla distanza mancando lo specchio non di molto
4° Filtrante di Alfonso per Vaquer che mette dentro in due tempi, ma il sign. Cangemi aveva già fermato l'azione viziata da una spinta dello stesso autore del tiro
Pranteddu si sposta centralmente palla al piede e scarica per Mereu che poi fa una cosa a metà tra un tiro ed un passaggio, la palla viene deviata mettendo in difficoltà Piga
9° Destro di Pibiri potentissimo ma centrale, respinto da Piga
11° Pranteddu su assist di Sartini calcia da buona posizione schiacciando troppo la conclusione
15° Punizione per ICall da distanza considerevole e posizione defilata sulla sinistra. Destro di Mereu leggermente deviato e telecomandato sotto la traversa per il 2-0
17° Stop di petto e tiro al volo dalla media distanza di Pranteddu con grande risposta di Piga che toglie la palla dall'incrocio
19° Sassata di Sebis dalla sinistra, Pinna si oppone con un grande riflesso
21° Pibiri si destreggia in mezzo a tre avversari e conclude sotto porta trovando un'altra grande risposta di Pinna
23° Vaquer riceve spalle alla porta e libera il destro sul primo palo dove l'appostatissimo Pinna fa sua la sfera
24° Clamoroso gol di A.Manca che dalla propria trequarti colpisce perfettamente di controbalzo trovando una traiettoria micidiale con palla che scavalca Piga insaccandosi alle sue spalle 3-0
24° Deidda crossa per la testa di Sanna che sotto porta non trova lo specchio



Nelle premesse avevamo parlato di tabù da sfatare e giocatori decisivi che avrebbero potuto fare la differenza. È proprio su questi punti che si fonda l'analisi conclusiva di questa partita. Un' Icall apparsa in grande forma, decisamente più reattiva e in palla degli avversari, dei quali si confermano autentica bestia nera. Luce spenta per i Carabinieri che dopo aver dominato per buona parte della stagione, sbagliano proprio quando davvero non si poteva e vedono nuovamente materializzarsi i fantasmi dell'eliminazione. Quelli di esattamente un anno fa proprio ai quarti contro Blues. Quelli della finale di due anni fa. Ancora una volta le gambe non girano col giusto ritmo, lo smalto e le idee delle partite migliori che sembrano svanite, un attacco atomico fin qui inarrestabile che oggi va in bianco, brillantemente arginato da un fantastico atteggiamento in fase di non possesso da parte di ICall. Avevamo detto che quest'ultima avrebbe dovuto mantenere il carattere mostrato nelle ultime uscite, e così è stato. Tanta corsa, più qualità e precisione nella transizione del gioco dal centrocampo all'attacco, ma soprattutto fame di vittoria e spirito di sacrificio.
Sul piano dei singoli da una parte Vaquer ha fatto una fatica incredibile a trovare spazi, merito di raddoppi continui che non gli hanno mai concesso la soluzione più comoda. Il bomber chiude comunque da capocannoniere indiscusso con 58 reti un'annata davvero strepitosa. Lo stesso Pibiri non è riuscito ad esprimersi con la consueta brillantezza che gli ha garantito una nomination per il premio di miglior giocatore del torneo. Piga non è certo esente da colpe in occasione dei gol subiti, sebbene le disattenzioni di una partita sfortunata non possano cancellare una stagione di altissimo livello. Deidda questa volta non ha potuto fare miracoli, così come Alfonso che è comunque apparso tra i più propositivi. In ombra anche Sebis, che era stato più volte decisivo ultimamente, ed un Paulis che avevamo visto in netto miglioramento, ma non ancora quello devastante dei periodi migliori.
Al contrario tra le fila di ICall nessuno dei protagonisti più attesi ha tradito le aspettative. A partire da uno strepitoso Pinna che oggi para di tutto e di più col consueto stile elegante ed efficace, lasciando la sua porta inviolata contro l'attacco più temibile del torneo e guadagnandosi così la sacrosanta coppetta di best player. Atteggiamento difensivo pressoché perfetto con interventi tempestivi ed ordinati, aiuti costanti da parte di un instancabile Sartini, l'affidabilissimo Zonza, un Arba capace con la sua spinta di fare ottimamente la doppia fase di copertura e riproposizione. Da evidenziare la prova di gran quantità accompagnata da un gol galattico di A. Manca. Mereu davvero sopra le righe, non soltanto per il gol segnato, la visione di gioco e le proprietà di palleggio, ma soprattutto per il prezioso aiuto dato allineandosi al reparto arretrato in copertura su Vaquer e sugli inserimenti di Pibiri. Infine un ispiratissimo Pranteddu che una giornata dopo l'altra dimostra coi fatti di meritare la nomination come miglior giocatore del torneo: non solo gli riescono grandi giocate, ma da proprio la sensazione di divertirsi. I compagni lo caricano dalla panchina gridandogli “NOMINATION!!!” e la cosa sembra funzionare davvero
Dunque questa ICall più che meritatamente in semifinale contro Cral Poste. E con un Mei in più su cui poter contare...

Mereu Giuseppe
23/05/2013
12:47
Grande icall bravissimi tutti,per me quella d ieri è stata la finale del torneo,credo che i carabinieri siano veramente una squadra molto forte questo mette in evidenza ancora di più la nostra forza....sono d accordo su tutte le cose dette dal commentatore tranne che i portiei forti difficilmente sbagliano le parite decisive :),ribadisco vedere ALE PINNA fuori dalle nomination è assurdo :)
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.