Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' INTERAZIENDALE 2012/13 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Fase Finale
Playoff

       
VEN 10/05/2013 19:00 Newton  Blues Polizia
Bianto Bovo Renato
Cuccu Marco
D'Angelo Andrea
Di Martino Nicola
-  Segugio.it
4 - 0
Apri in PDF      
CRONACA DELLA PARTITA - [767 view]
Valentina
10/05/2013
21:36

8.626 batt.
In questo venerdì di metà Maggio si giocheranno gli ultimi 3 play-off validi per l'accesso agli ottavi del Maracanà 2012/2013. Uno di questi è quello che si disputerà nei campi della Newton fra Blues e Segugio.
Gli uomini capitanati da De Gregorio hanno disputato una seconda fase nel Girone B quasi perfetta con 5 vittorie, un solo pareggio e 2 sconfitte. Il terzo posto in classifica non è però loro bastato per accedere direttamente alle fase finali.
Così come non è bastato il quarto posto a Segugio che si ritrova così nella stessa barca dell'avversaria odierna. Risultati più altelenanti per gli uomini di Melis che son risuciti a raccimolare solo 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.
Determinanti saranno le prestazioni di entrambi gli organici al completo, ma in particolare sarà interessante vedere la sfida tra gli uomini simbolo della due squadre: Damiano da un lato, con i suoi 7 goal in 19 gare, e di Melis dall'altro, con i suoi 24 goal in 23 presenze.
Durante il girone regolare il precedente incontro fra le due terminò 3a2 in favore di Segugio; si chiuse invece con un pareggio che si bloccò su 3 a 3 nel Girone B. I risultati delle gare scorse fa presagire un incontro assolutamente equilibrato dove solo la più cinica riuscirà ad imporsi.
Ricordiamo però che alla Polizia basterà anche solo un pareggio quest'oggi per potersi qualificare agli ottavi.

Arbitra il Sig. Antagonista.

PRIMO TEMPO

Prime timide incursioni in area sia da una parte che dall'altra. I primi lo fanno con Damiano, il suo stop di petto con tocco a giro a seguire non provoca grossi brividi per Sarritzu fra i pali. I secondi lo fanno con Nasca che, di spalle alla porta, potregge bene palla per poi girarsi e scaricare il tiro che Balbina chiude senza troppi patemi d'animo.

La partita è tesa e stenta a decollare. Si vede che le due squadre hanno molta paura di commettere errori. Questo li porta ad essere frettolosi e perciò ad essere imprecisi nelle conclusioni e nei passaggi.

4' Melis ruba palla dalla ¾, avanza di qualche metro e scarica poi il rasoterra che Balbina fa suo allungandosi alla sua sinistra.

12' Lungo cross di Basile che cambia gioco per il liberissimo D'Angelo il quale taglia molto bene verso il centro, calcia di prima intenzione al volo, una palla che si abbassa e che mette in difficoltà Sarritzu costretto alla parata in due riprese.

15' Nasca riceve palla di spalla alla porta, controlla e si gira con velocità per poi scaricare il destro che però esce di un soffio alla sinistra del palo difeso da Balbina.

Lo stesso Balbina che pochi attimi dopo mette una pezza su un'azione insistita di Segugio su cui arriva poi il colpo di testa di Lecca, sventato appunto dall'estremo difensore Blues.

Fra le due però Segugio è quella che ha mostrato più gioco, fa circolare e girare bene palla. Blues invece si affida solo alle ripartenze, ma solo e sopratutto alle giocate di Damiano. I compagni però non lo seguono e quando si trova a condurre l'azione offensiva, nessuno dei suoi compagni accompagna o si fa trovare libero in area.

21' GOOOAALLL!!! DI MARTINOOO!!! Punizione dalla 3/4 in favore di Blues, Di martino alla battuta, palla bassa, neanche troppo potente, ma che inganna tutti, Sarritzu compreso che rimane immobile, ingannato dalla traiettoria. 1-0.

SECONDO TEMPO

2' Damiano riscalda i guanti di Sarritzu con un potente tiro che costringe il portiere alla parata a terra.

6' Segugio va per un attimo in bambola e si fa trovare in inferiorità numerica in difesa, così Bianto si sgancia dalla difesa e fa partire un tiro che esce davvero di un soffio .

Così anche al 7' Blues sale con 3 uomini: Damiano centralmente a condurre palla e i due laterali ad accompagnare. La palla è così recapitata a Basile che però a specchio scoperto e libero spara incredibilmente alto.

9' Gran salvataggio di Balbina sulla linea di porta su cui si era avventato Murtas, grande occasione sciupata da Segugio.

11' Tocco sale palla al piede, si accentra, sgancia poi alla sua destra il compagno Murtas il quale scarica di prima intenzione sul primo palo, Balbina c'è.

12' GOOOAALLL!!! D'ANGELOOO!!! Gran disattenzione della difesa ma anche gran giocata di Damiano che fa fuori gli avversari con un secco dribbling, serve col tacco l'accorrente D'Angelo il quale deve solo spingerla dentro. 2-0.

Segugio deve reagire e lo fa al 14' con Murtas, il quale però si perde troppo a lungo sui dribbling e al momento del tiro perde la lucidità, il pallone termina sul fondo.

22' Damiano si invola vero l'area, in due contro uno, è più veloce degli avversari, calcia con forza, un tiro che Sarritzu chiude molto bene in uscita.

23' GOOOAALLL!!! BIANTOOO!!! Damiano e Bianto salgono palla al piede, palla di ritorno per quest'ultimo che scarica un diagonale che Sarritzu non può proprio raggiungere. 3-0.

24' GOOOAALLL!!! CUCCUUU!!! Ancora un'azione in contropiede per i Blues, con Segugio completamente scoperta, per Cuccu non c'è alcun problema ad infirla dentro. 4-0.

Partita non bella dal punto di vista del gioco o delle opportunità, ma che rimane comunque instabile fino al 12' della ripresa quando i Blues chiudono definitivamente i conti, ma sopratutto spengono le speranze degli avversari che vedono sempre più in salita la possibiltà di dover fare 3 goal per poter passare il turno e accedere agli ottavi.
Se nel primo tempo si era poi assistito ad una predominanza di Segugio dal punto di vista del gioco, il tutto si è poi ribaltato alla ripresa quando questi non hanno più saputo reggere al ritmo. E comunque contro un'avversaria che ha saputo benissimo tenere il campo e che si è mostrata più cinica quando doveva esserlo, non c'è stato più niente da fare.
Gli ultimi due goal poi sono arrivati su un totale ribaltamento di fronte, con Segugio che non avendo più niente da perdere, si è buttata in avanti e non è riuscita a recuperare per poter fermare la furia spinta da Damiano.

I SINGOLI
Blues:
si dimostra squadra e cinica che gioca ormai con esperienza e freddezza. Non alza mai il ritmo, se non in poche circostanze, mandando davvero in bambola gli avversari perchè quando lo fa è capace di attaccare su più fronti, liberando diversi uomini ora dalla difesa ora dal centrocampo, spinti da un ottimo Damiano capace di fare da perno fra i vari reparti.
FADDA: il suo contributo in difesa è come al solito prezioso, chiude le incursioni degli avversari, impedendogli di bucare nella sua fascia, nonché nella sua zona di competenza. Un trascinatore, una certezza.
BIANTO: velocissimo nelle discese, una vera spina nel fianco sopratutto alla ripresa, si sgancia spesso e molto bene con precisione e mai con irresponsabilità.

Segugio.it: parte con il piede giusto, mostrandosi aggressiva e determinata e spingendo molto e in particolar modo lungo le fasce. Ma alla fine dei conti, i tiri nello specchio si sprecano e quando arrivano non sono quasi mai condotti da un'azione offensiva corale. Troppe poi le palle sprecate nate da passaggi sbagliati o frettolosi. Le incursioni in area poi son troppo pochi per una squadra che ha come unico obiettivo la vittoria. Qualche assenza importante pesa è vero nell'organico della squadra oggi sceso in campo, ma non si possono certo cercare o ci si deve puntare su queste giustificazioni.
TOCCO e MURTAS: i due esterni difensivi salgono con facilità e tranquillità, spingendo per creare o accompagnre l'azione offensiva, rientrano però e recuperano quando richiesto e svolgono un puntiglioso lavoro anche in difesa.
NASCA: in realtà alla ripresa si vede poco. Quello che fa lo fa nel primo tempo, potreggendo bene palla, giocando di sponda per i compagni che si sganciano lateralmente.

IL MIGLIORE
Il migliore di quest'oggi è senza dubbio  MASSIMILIANO DAMIANO : fulcro della squadra, il motore dal quale partono tutte le azioni, senza lui i Blues perderebbero un prezioso elemento capace di risolvere e condurre nel verso giusto una partita grazie alle sue giocate. Sopratutto perchè se gioca bene lui, gira bene tutta la squadra. Oggi poi, lasciato solo là davanti, data anche l'assenza del loro miglior marcatore Busonera, è nel suo regno. Bravo chi ha avuto l'intuizione di piazzarlo lì.
Angelo
12/05/2013
11:53
Ci scusiamo per il forte ritardo col quale inseriamo il video del playoff.
Ne approfittiamo per dare un arrivederci a Segugio.it che ha disputato un'ottimo torneo e per complimentarci con Blues che conquista il suo ennesimo ottavo di finale.
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.