Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' 2011/12 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
Girone A
5a giornata

       
LUN 27/02/2012 19:00 Newton  A.S. GiggiOne
Figus Alessandro
gioco scorretto Abis Paolo
-  Cral Poste A
Sitzia Andrea
Argiolas Roberto
Giordano Fabio
Madeddu Andrea
proteste Argiolas Roberto
gioco scorretto Sitzia Andrea
1 - 6
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [1036 view]
Dante
27/02/2012
21:50

7.919 batt.
Partitone allo spazio Newton. I lanciatissimi ragazzi di Poste A del mitico tecnico Vaccargiu e i convincenti Giggione del neopapà Cesarone Orru’. Punti 7 per i neri di Poste, punti 6 per i bianchi di Giggione. SI gioca per il primato in classifica del girone A. Secondo voi c’e’ altro da aggiungere?
Arbitra Diana in tenuta Rosso Diavoletto.

Primo tempo
Problemi di numero per Poste che si presenta in 9 e con Sitzia a mezzo servizio per via di un presunto stiramento. A disposizione i soli Sandro Serreli e Davide Vaccargiu. Buona disponibilità per i Giggione che punta sugli uomini di esperienza lasciando i giovani come Abis e Flaviani pronti all’ingresso in campo.

Azioni di gioco
I primi brividi seri sono per i bianchi di Giggione. Discesa di Giordano sulla sinistra per un contropiede di Poste. Cross al centro per un compagno ben posizionato sul secondo palo. Corda è superato dal pallone ma una diagonale di capitan Lisci salva tutto. Ottima giocata di Carletto.

Al 6’ quanto Poste guadagna campo nei confronti degli avversari, Orru’ non è contento e toglie dal campo Figus per catechizzarlo. Al suo posto entra Abis.

Al 8’ Poste raggiunge il vantaggio. Grandissima giocata di Argiolas sulla destra che semina tutti gli avversari e raggiunge il fondo. Assist a centro area per Sitzia bravo a smarcarsi. Calcio al volo rasoterra che vale il1-0. Corda è incolpevolmente battuto.

La risposa di Giggione è di Figus rientrato in campo con un’altra verve dopo il discorso del mister. Gran tiro dal limite dell’area che vede Cireddu intervenire in due tempi.

Al 11’ altra buona occasione per Giggione. Sempre Figus trova il dribbling che lo mette in condizione di concludere dalle parti di Cireddu. Palla sul sinistro, non è il suo piede, che risulta troppo morbido. Il portiere di Poste neutralizza in tuffo.

12’ minuto quando arriva il raddoppio di Poste. Costruisce ancora Argiolas e conclude ancora Sitzia. Buona la girata del bomber che non lascia spazio di replica allo stimato portiere avversario. 2-0

Passa un solo minuto e Sitzia è ancora a tu per tu contro Corda. Prova a superarlo con un pallonetto che finisce sopra la traversa. All’intervallo scaricherà le responsabilità sul sottoscritto asserendo di essere rimasto condizionato dalla richiesta di cucchiaio nei confronti dell’amico collega Corda. Valeva la stella…

Al 16’ Vaccargiu lancia nella mischia Serreli dando respiro al bomber Sitzia.

Sale di tono e col baricentro Giggione. Prima Ledda dalla lunghissima trova la respinta non impeccabile ma efficace di Cireddu. Sul proseguo dell’azione Figus è davanti a Cireddu. Gliela spara sotto le gambe trovando la parata del portiere avversario. Non so che cosa abbia detto Cesarone a Figus ma ha funzionato, eccome!

Ancora Giggione, una palla in avanti vede la deviazione di testa di Abis. Cireddu è superato ma salvato dalla base del palo. La palla torna in campo per Tanda che chiude gli occhi e tira. Palla sul fondo. Peccato per Agnese e compagni!

Orrù al 20 si affida all’esperienza. Fuori Tanda e Abis, dentro Arca e Maccioni.
Applausi per Corda da compagni ma soprattutto dagli avversari al 22’. Argiolas lanciato davanti a lui prova a mettergliela sotto il corpo. Corda legge le intenzioni dell’avversario e in scivolata neutralizza alla Abbiati.

Giggione non si puo’ dire che sia fortunata. Al 23’ Arca prova a superare il portiere avversario che riesce a neutralizzare col corpo, respinta che rimane li. Girata al volo di Macio Maccioni che trova il corpo di Murgia che si era posizionato a difendere la linea di porta.

Siamo al riposo, buon primo tempo da parte di entrambe le formazioni. Avvio tutto pressing per Giggione che sorprende Poste, poi parte centrale del tempo in favore della formazione di Vaccargiu che raggiunge il doppio vantaggio e va vicina al terzo goal. Poi sul finire fattore cuore per Giggione che meriterebbe un goal. Ci va vicina ma complice un po’ di sfortuna la rete non arriva. C’e’ ancora tutto il tempo per rimontare sebbene a momenti Poste faccia veramente paura.

Secondo tempo
Ammonito Argiolas per proteste. Già al primo minuto…

Ancora Pressing di Giggione. Arca recupera palla a centrocampo e serve al centro per Maccioni tutto solo, palla leggermente lunga ma che vede il giovane Fabrizio recuperarla prima che oltrepassi la linea di fondo. L’azione prosegue con Figus che vede la porta e prova a pescare il jolly dal limite dell’area. Palla sul fondo.

Al 6’ Giordano pennella un cross per Argiolas che ci arriva di testa tutto solo in area avversaria. Cerca il secondo palo con Corda abbastanza immobile. Palla sul fondo.

Argiolas, ancora in contropiede, mette i brividi a Corda. Calcio di collo pieno che finisce sull’esterno della rete, dove la maglia va a unirsi al primo palo di Giggione.

Al 10’ Giggione accorcia. Figus scambia sul limite dell’area con Agnese che gli chiude il triangolo. All’altezza del dischetto del rigore Crescina Figus trova il tempo di toccare con la punta e insaccare. 2-1 e partita riaperta.

Basta un ammonizione per Sitzia e Abis autori di un battibecco da pischelli a far deconcentrare la difesa bianca. Come riprende il gioco, Giordano sulla sinistra apre per Sitzia che è puntuale e freddo. Palla oltre Corda. 3-1

Arca prova dalla distanza. Gran tiro a mezza altezza che finisce sul fondo alla destra di Cireddu. Sarà una delle poche occasioni in cui il bravo Luca non si cimenta con le buste!

Giggione non ne ha piu’ e Poste quando ha la palla rallenta il gioco. Lo fa sempre con lucidità e intelligenza. Come la giocata del 20’ che vede prima Sitzia fermare un contropiede a centrocampo cambiando parte di campo per il compagno Giordano, poi lo stesso Giordano servire profondo per Argiolas e andare a riprendere la palla offerta dal compagno al limite dell’area. Conclusione che finisce ancora alle spalle di Corda. 4-1

Al 22’ la sorte sentenzia che oggi per Giggione non è serata. Gran tiro a seguito di una azione di insistenza da parte di un immenso Ledda. Solo il palo ferma la corsa della palla verso il sacco. Sarà l’ultima occasione per Giggione e per Ledda prossimo alla partenza per il profondo sud italia.

Siamo all’epilogo che porta ancora gloria dalla parte di Poste. Madeddu raccoglie l’ennesimo assist di Giordano. Tocco comodo sul secondo palo che vale il 5-1

Sul triplice fischio altro goal di Poste. Argiolas, non poteva mancare nel tabellino, dal limite dell’area di collo pieno, complice una deviazione, mette la palla alle spalle di un portierone come Corda. 6-1 finale.

Arrivano gli abbracci, i saluti e i meritati complimenti. Il verdetto della gara è tutto di Poste che vince e convince sospinta non dai singoli ma da un gioco di squadra impressionante fatto di rapide giocate e assoli, mai stonati, di ciascuno degli strumenti che la banda Vaccargiu sa suonare. Per Giggione rimane il rammarico di una serata sfortunata e di qualche assenza, ma Corda e compagni hanno saputo riconoscere il valore degli avversari.


Segnaliamo
Per Giggione il già citato Ledda, ennesima convincente prova. Poi Figus che viene caricato dal discorsetto di Orrù e diventa l’uomo piu’ pericoloso. Poi buona prova anche di Arca che prova a rompere le scatole agli avversari a centrocampo.
Per Poste tripletta di Sitzia, meno male che stava male…. Argiolas a tutto gas, Murgia in lizza per la stella insieme al compagno Giordano perché era ovunque e sempre vincente.

Migliore è secondo noi da scegliere tra Murgia e Giordano. Scegliamo Giordano per quantità di assist e rete. Bravo Fabietto pupillo del mister!
©2004-2020 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.