Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' 2011/12 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
1a Divisione
7a giornata

       
MAR 29/11/2011 18:00 Newton  Unione Planet Games
Cortis Marco
Nespolo Andrea
gioco scorretto Carboni Giuseppe
gioco scorretto Cortis Marco
-  Quelli di Tiscali
Cocco Francesco
2 - 2
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [895 view]
Maurizio
29/11/2011
22:56

5.981 batt.
Settima giornata di gare per la nuova edizione del Maracanà, ed alle 18.00 il sintetico di via Newton propone l’incontro tra L’Unione Sarda e Quelli di Tiscali.
QdT è, , ancora imbattuta ed al momento sembra l’unica compagine in grado di insidiare il primato dei Carabinieri, anch’essi, come anche Finanze e Tesoro, a quota zero nella casella delle sconfitte.
Quattro invece le sconfitte patite dall’Unione Sarda, con zero punti raccolti nelle ultime tre gare disputate.
Clima perfetto fanno da cornice alla gara, diretta dal Sig. Manunza, che per l’occasione indossa delle fiammanti scarpe nuove.

1° Tempo:
La partita si sblocca al 2°, quando un destro di Nespolo dal limite, preciso ma certamente non trascendentale, sorprende Pau, che si muove in ritardo e non può impedire alla palla di infilarsi a fil di palo: 1 a 0
Un minuto dopo Sideri mette in mezzo un pallone dalla sinistra, sul quale di avventa Mattana, che anticipa tutti ma manda la palla a fil di palo.
Pau è ben più reattivo al 4°, quando si fa trovare pronto a respingere un destro dal limite di Carboni.
Al 5° Cocco si impadronisce della sfera nella metacampo, avanza centralmente, e dal limite libera n preciso destro rasoterra che non lascia scampo ad Impera: 1 a 1
All’8 Tiscali usufruisce di una punizione dalla tre quarti, che Cocco batte di destro direttamente in porta, sorprendendo Impera, che vede la palla infilarsi alla sa sinistra: 1 a 2
Un minuto dopo Mattana sfiora l’incrocio dei pali con un bel sinistro dal limite.
Al 10° Masala ciabatta un destro dal limite, che finisce la sa corsa sulla base del palo alla sinistra di Impera, con Mattana che non riesce poi a ribadire in rete.
Al 13° ci prova Marghinotti con un bel destro a giro dall’out di sinistra che passa di poco alto dalla porta di Pau.
Al 17° Vadilonga, con un lungo lancio dalla retrovie trova in piena area Marghinotti, che può colpire indisturbato a pochi passi dalla linea di porta ma colpisce male, favorendo la presa di Pau, che blocca la sfera senza difficoltà.
Al 19° un bel destro dal limite di Nespolo coglie la parte alta della traversa e si spegne sul fondo.
Al 24° Masala può colpire dal limite di destro, Impera respinge ma non trattiene ma poi e bravo a ritrovare la palla buttandosi sui piedi dello stesso Masala.

2° Tempo:
Dopo pochi secondi numero di Sideri, che avanza sulla fascia sinistra liberandosi di due avversari, si accentra e colpisce di destro, con la palla che sfiora l’incrocio dei pali alla destra di Impera.
Al 3° un innocuo angolo dalla sinistra di Carboni sembra facile preda di Pau, che invece si lascia sfuggire la sfera, sulla quale si avventa Cortis, che colpisce di destro costringendo lo stesso Pau a stendersi per salvare in angolo.
Al 6° Cocco recupera la palla a centrocampo e lancia in velocità Mattana, che entra in area e si presenta a tu per tu con Impera, ma apre troppo il destro che finisce cosi a lato.
All’8° bel numero di Nespolo, che salta un avversario a metacampo e libera un bel destro che Pau riesce a respingere a lato.
Un minuto dopo e Sideri, servito di testa da Mattana, a calciare di destro dal limite, con la palla che passa alta sulla traversa.
Al 10° Marghinotti impatta di testa in piena area di rigore n traversone dalla sinistra, con Pau bravo a salvare in angolo.
Al 12° L’unione puo battere una punizione dal limite destro dell’area: Carboni cerca la porta con un destro a giro tanto bello quanto sfortunato, visto che la palla termina la corsa nell’incrocio dei pali alla sinistra di Pau.
Intorno al 15° prima Mattana calcia a pochi passi dalla linea di porta, con Impera bravo a salvare in uscita, e poi sul conseguente ribaltamento di fronte Nespolo mette Marghinotti a tu per tu con Pau, ma lo stesso N° 3 in maglia rossa calcia a lato, sprecando una favorevolissima occasione.
Occasione che non spreca Cortis al 16° quando infila Pau con un bel sinistro dal limite: 2 a 2
Al 21° Pau è bravo a respingere di piede la bomba su punizione dal limite di Nespolo.
E trenta secondo è altrettanto bravo Impera a girare in angolo l’incornata di Masala, che svetta su un perfetto traversone dalla destra di Cocco.

Finisce con un, a mio modo di vedere, giusto pari una bella gara, ricca di occasioni e di emozioni fino a termine, che permette a QdT di mantenere l’imbattibilità nel torneo, anche se rischia di perdere ulteriore terreno dalla capolista Carabinieri. I ragazzi di Lampis non sono nella migliore giornata, perché se è vero che creano tanto è anche vero che sbagliano e concedono tanto, complice anche l’ottima gara di una Unione Sarda che pur senza cambi lotta e corre per tutta la partita, copre bene tutte le zone del campo e crea parecchi grattacapi agli avversari, dimostrando ancora una volta di essere un avversario ostico per tutti.

Quelli di Tiscali
Cocco, doppietta a parte, è in giornata, ed è sicuramente il più pericoloso e presente dei suoi. Buona anche la gara di Sideri, che ci mette un po ad ingranare ma poi diventa il solito moto perpetuo lungo l’out di sinistra. Mattana in avanti lotta su tutti i palloni, ma ha il demerito di sbagliare qualche rete che sembrava fatta. Per qualità e quantità da segnalare anche la gara di Masala e di Pau tra i pali, portiere poco spettacolare ma sicuramente efficace.

Unione Planet Games
Quando una squadra senza cambi gioca una bella gara si fa un torto a citare qualcuno e dimentarne altri, quindi nota di merito per Impera, Marghinotti, Vadilonga, Piu, Carboni, Cortis e soprattutto Nespolo, oggi quasi un incubo per gli avversari, che quasi mai lo prendono e dai cui piedi nascono le migliori occasioni dei suoi, e per questo meritevole della Coppa di Uomo Alan della gara.
©2004-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.