Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' 2011/12 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
2a Divisione
21a giornata

       
MAR 20/03/2012 19:00 Newton  Gruppo MutuiOnline
[autorete]
Lecca Giovanni
Melis Giuseppe
Nasca Paolo
gioco scorretto Paba Maurizio
-  Eni Polimeri Europa
Usalla Alessandro
gioco scorretto Porcu Vincenzo
5 - 3
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [867 view]
Maurizio
20/03/2012
22:41

5.722 batt.
Nella gara delle 19.00 si incontrano, in una gara della seconda divisione, Mutui Online e Eni Polimeri Europa.
22 Punti per Mutuionline, invischiata nella lotta per rientrare nelle 8 squadre che passeranno ai play off, 14 per Eni, che però deve recuperare una gara e può ancora aspirare a rientrare tra le prime 8 della divisione.
Nella gara di andata, giocata il 6 Dicembre dello scorso anno, MoL si impose per 6 reti a 5 al termine di una bella rimonta sul finale, visto che al 10 minuti dal termine Eni conduceva per 5 reti a 3.
Dirige l’incontro il Sig. Cappai

1° Tempo:
Al 2° grande occasione per Nasca, che pescato sotto porta da un cross di Colella, manda a lato.
Al 4° Sasso è bravo a girare a lato il velenoso sinistro su punizione dal limite di Melis.
Al 5° Piras recupera caparbiamente la sfera al limite ma a tu per tu con Sasso calcia a lato.
Al 6° Porcu calcia alto dal milite.
Al 7° Eni usufruisce di una punizione dal vertice destro dell’area di rigore; Lanzoni tocca per Usalla, che esplode un rosoterra di sinistro che non lascia scampo a Sarritzu: 0 a 1
Al 9° Melis ci riprova su punizione, questa volta da posizione defilata sulla destra, ma il bel sinistro a giro manca di poco la porta di Sasso.
Al 12° Melis calcia un'altra punizione dal limite, questa volta in zona centrale: la palla viene spizzicata di testa da Lanzoni e diventa imprendibile per Sasso, che non può intervenire: 1 a 1
Al 14° Usalla vince con caparbietà due contrasti al limite e poi calcia di sinistro, mancando di pochissimo l’angolo alto alla destra di Sarritzu.
La sfida tra mancini prosegue dalla parte opposta con il solito Melis, che con una bella conclusione a giro dal limite manda la palla a stamparsi sulla base del palo alla destra di Sasso.
Al 17° Sasso deve stendersi per deviare in angolo il sinistro dal limite del solito Melis.
Al 18° Sasso respinge di piede il destro su punizione dal limite di Nasca.
Al 20° Melis, defilato sull’out di sinistra, mette in mezzo all’area in pallone cercando Piras, ma la traiettoria inganna la difesa di Eni e soprattutto Arba, che tocca la palla di testa mandandola ad infilarsi alle spalle del proprio portiere: 2 a 1

2° Tempo:
Passano meno di trenta secondi ed una indecisione della difesa Eni consegna la palla a Nasca, che può calciare a tu per tu con Sasso. Bravo a salvare in uscita.
Al 3° Nasca si guadagna con mestiere una punizione dal limite: sulla palla si porta il solito Melis, che con il solito sinistro trova il varco giusto per battere ancora una volta Sasso: 3 a 1
All’8° Usalla calcia alto con un sinistro dalla distanza.
Al 9° Sellegri si incunea sulla sinistra e poi mette in mezzo per Sutera, che colpisce di destro sotto porta trovando la bella risposta di Sarritzu, che riesce a salvare in angolo.
Un minuto dopo Usalla si libera al limite ma poi calcia di poco a lato
Trenta secondi dopo Piras si vede respingere da un ottimo intervento di Sasso il bel destro dal limite.
Al 12° Lecca esplode una bomba di destro dalla grande distanza che si infila a filo del palo alla sinistra di sasso: 4 a 1  
Intorno al minuto 14° Sasso è chiamato a salvare per ben due volte la porta dal destro ravvicinato di Colella prima e dal sinistro del solito poi.
Al 16° Porcu imbuca per Usalla, che in area controlla e di destro batte Sarritzu: 4 a 2
Al 18° Diego Melis, defilato sull’out di sinistra, cerca e trova in area Colella, che inspiegabilmente dimenticato dalla difesa MoL può colpire di testa indisturbato, e l’attaccante di Eni non sbaglia: 4 a 3
Al 22° bel lavoro di Colella, che parte dalla destra, si accentra ma poi calcia alto con il solito sinistro
Al 22° Farigu riceve palla al limite e di destro serve Nasca, che a tu per tu con Sasso non sbaglia: 5 a 3
Al 24° il solito Colella si libera sul limite e poi sfodera un bel rasoterra di sinistro, ma un grande Sarritzu si stende e riesce a salvare in angolo.

Bella gara, giocata a gran ritmo dalle due formazioni, che MoL si aggiudica in virtù di una migliore disposizione in campo, anche se deve sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio di una coriacea Eni Polimeri, che lotta fino alla fine dimostrando di non meritare l’ultimo posto in classifica.
MoL fa un bel passo avanti in ottica qualificazione, che rimane difficile ma non ancora impossibile per Eni Polimeri, che non potrà però più sbagliare altre gare da qui alla fine.

Eni Polimeri Europa
Su tutti spicca inevitabilmente la prestazione di Usalla, praticamente imprendibile per la difesa avversaria, segna tre reti e meriterebbe maggior fortuna in tante altre occasioni.
Buona prova di Sasso tra i pali, 5 reti prese ma tante altre evitate con tanti ottimi interventi.
Buona prova di Diego Porcu nel settore di metacampo, che tra l’altro sfodera un gran bell’assi in occasione del terzo goal dei suoi, e di Porcu, ma non preciso ma sempre determinato nel reparto arretrato

Gruppi MutuiOnLine
Bene Sarritzu tra i pali, in duello spesso vincente con Usalla. Ottima la prova di Lecca, che oltre al gran goal realizzato, guida con sicurezza e autorità tutto il reparto arretrato. Bene Nasca, che da Pivot avanzato lotta e sgomita contro tutta la difesa avversaria, che riesce a tenere in continua apprensione.
Giuseppe Melis  oggi è determinante: nascono da lui le prime tre reti dei suoi, cerca la porta in tante altre occasioni ed è un continuo punto di riferimento per i compagni, e per questo si rende meritevole della coppa di Uomo Alan della partita.
©2004-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.