Elenco Tornei
Storico Tornei
InterAziendale 2016/17
Open 2016/17
Dati Torneo
 Riepilogo
 Calendario
 Classifica
 Marcatori
 Disciplina
 Fair-Play
 Squadre
 Qualificate
 Comunicati
 Il Punto
 Regolam. e Formula
 Campi
 Premiazioni
 Statistiche
 Best Player
 Video
 Area Riservata
Convenzioni
No banner in farm
Informazioni
 Chi Siamo
 Contattaci
 In caso d'infortunio
 Arbitri MSP
 Smartphone
 Convenzioni
 Modelli Vari
 Previsioni Meteo
 Archivio Pagine
Cerca
MARACANA' 2011/12 CRONACA
Giornata Data Ora Campo Squadre Ris. Opzioni
2a Divisione
19a giornata

       
MAR 06/03/2012 19:00 Newton  CRA Reg.Sardegna
Provenzano Davide
Taras Roberto
Corona Gianluca
Pagani Fabrizio
-  Blues
Marongiu Marco
De Gregorio Danilo
Di Martino Nicola
proteste Fadda Fausto
6 - 4
Apri in PDF     
CRONACA DELLA PARTITA - [855 view]
Maurizio
06/03/2012
22:26

5.686 batt.
L’unica gara in programma oggi al sintetico di via Newton mette di fronte, in una gara della seconda divisione, CRA Regione Sardegna e Blues. Ben 20 punti separano le due compagini, con i Blues che occupano le 2° piazza della classifica, arrivano da una striscia di 12 risultati utili consecutivi, e cercano i tre punti per tentare di avvicinare la capolista Finanze & Tesoro, in vista dello scontro diretto in programma la prossima settimana.
CRA Regione ha disputato un torneo tra alti e bassi, con tante sconfitte, ben 10, frutto soprattutto della sterilità del reparto offensivo, che con sole 33 reti fin qui realizzate e il meno prolifico di tutta la divisione.
Assenze di peso tra le file di Blues, che si presenta senza il bomber Busonera ed il pluri best player Damiano (per lui torneo finito causa infortunio).
Dirige l’incontro il Sig. De Blasio

1° Tempo:
Battono palla i Blues, che consegnano però la sfera a Taras, che esplode immediatamente una bomba di destro che sorprende Dessi: sono passati appena 6 secondi ed il CRA Regione è già avanti 1 a 0  per quello che probabilmente è il goal più veloce di tutta la storia del Maracanà.
La replica dei Blues è affidata a De Martino, che impegna Rinaldi con un destro su punizione dal limite.
Al 6° Corona esplode una bomba rasoterra dalla grande distanza, sul quale Dessi è incerto, visto che non trattiene la sfera, sulla quale di avventa Provenzano, che ribadisce in rete per il doppio vantaggio Regione: 2 a 0
Al 7° un bel destro dalla distanza di Murgia sfiora l’incrocio dei pali alla sinistra di Rinaldi.
Al 12°, al culmine di una insistita azione di De Martino sulla destra, la palla finisce al limite tra i piedi di Marongiu, che ciabatta il tiro ma inganna cmq Rinaldi, che complice anche un probabile tocco di un difensore non riesce ad intervenire: 2 a 1
Al 18° Rinaldi è costretto a respingere con piede la bomba di destro dalla distanza di De Martino.
Al 24° De Martino duetta in area con D’Angelo e può calciare a pochi metri dalla linea di porta praticamente a botta sicura, ma Rinaldi ha un riflesso straordinario e riesce a girare in angolo.

2° Tempo:
L’inizio dei tempi oggi non sembra essere la cosa migliore dei Blues, visto che dopo 45 secondi si perdono Taras su una imbucata centrale di Pagani, con l’attaccante di RRA Regione che davanti a Dessi non sbaglia: 3 a 1  
Ma questa volta la replica di Blus è più immediata, e dopo un minuto De Martino, dall’out di destra, pennella un assit per Marongiu, che colpisce al volo di destro dal limite non lasciando scampo a Rinaldi: 3 a 2
Blues insiste, ed al 4° su una insistita azione d’attacco, De Gregorio ha la zampata giusta sotto porta per battere di destro Rinaldi: 3 a 3
Al 6° Fadda gestisce male la palla al limite della propria area di rigore consegnandola a Corona, che esplode subito un violento destro sul quale Dessi è bravissimo a respingere di piede.
Trenta secondi dopo Rinaldi non è da meno nel respingere a lato il destro dal limite di De Martino.
Al 9° Pagani duetta sulla tre quarti con Orgiana e poi esplode una velenoso “puntera” di destro che sorprende Dessi: 4 a 3  
Al 13° D’Angelo esplode una bomba di destro sulla quale Rinaldi è bravo a deviare a lato.
Al 14° Murgia batte, nella linea di metacampo, una rimessa laterale, servendo la palla all’indietro a Fadda, che si fa sfuggire la sfera, facile preda di Provenzano, che a tu per tu con Dessi non sbaglia: 5 a 3
Trenta secondi dopo ci prova De Martino con un bel destro dal limite, che Rinaldi è costretto ad alzare in angolo.
Al 17° Blues usufruisce di una punizione dal limite: D’Angelo tocca per De Martino, che esplode una bomba di destro che, toccata anche dalla difesa avversaria, si infila alle spalle di Rinaldi: 5 a 4  
Al 20° Marongiu tocca sotto rete di destro, ma Rinaldi con un bel colpo di reni riesce a girare a lato.
Al 21° Corona protegge palla sul lato sinistro, resiste al ritorno dei Fadda, e pochi passi dentro l’area colpisce di destro no lasciando scampo a Dessi: 6 a 4

Il doppio vantaggio iniziale favorisce certamente il CRA Regione, che però gioca una gara grintosa, attenta e ordinata e porta meritatamente a casa una bella vittoria ai danni di una pasticciona Blues che, complice anche le pesanti assenze, gioca una gara confusa e disordinata, anche se ha il merito di metterci tanta determinazione che le permettono di tenere il bilico il risultato fino alla fine.
Blues vede cosi interrompersi la lunga striscia di imbattibilità e rischia di compromettere la rncorsa al primo posto della divisione, mentre i tre punti odierni consentono al CRA Regione di rimanere pienamente in corsa per la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.

Blues
De Martino è il più intraprendente, e fino all’ultimo cerca di riaprire la gara; buona gara di Marongiu, che da attaccante centrale realizza due reti preziose. Bene anche D’Angelo, sempre presente in tutte le azioni più importati dei suoi, e di De Gregorio, che cerca di dare supporto alle sortite in avanti dei suoi.

CRA Regione Sardegna
Come già detto bella prova di tutto il collettivo, da Rinaldi tra i pali, da Passino in regia difensiva, a Corona e Pagani e Provenzano, tutti bravissimi nella zona di metacampo. La doppietta odierna, unita alla bella gara da unica punta, consegna a Taras  la coppa di Umo Alan della partita.
©2004-2019 Alberto Tiddia - Riproduzione vietata.